Master Brand

7 problemi di salute nei cani anziani e come gestirli

Condividi su
Intro Text
Col passare del tempo, i cani anziani possono diventare smemorati, soffrire di artrite o dolori ed essere meno attivi. Possono comunque vivere una vita sana e felice per molti anni. Continua a leggere per scoprire sette possibili problemi di salute e malattie del cane anziano.
Content
Image
Piccolo West Highland Terrier bianco su erba verde

Le esigenze del tuo animale domestico cambiano col passare degli anni. Può mettere su peso, sviluppare noduli e protuberanze sul corpo e soffrire acciacchi e malattie tipiche dell’invecchiamento. Anche se devi avere un occhio di riguardo per la sua salute, un cane anziano può comunque continuare a vivere una vita piena e attiva per molti anni.

A seconda di taglia e razza, a un certo punto il tuo cane diventerà “senior”, ovvero anzianotto. Le razze di taglia piccola di solito vivono più a lungo; alcuni esemplari possono superare i 13 anni. I cani di taglia grande di solito vivono intorno agli 8-10 anni.

Quando un cane raggiunge la vecchiaia, fai attenzione ai soliti segni di invecchiamento e assicurati di fornirgli tutte le cure necessarie. Ecco sette segnali da monitorare e alcuni consigli su come aiutare il tuo cane a invecchiare nel modo più dignitoso possibile.

1. Problemi dentali

Una scarsa igiene orale o certe malattie possono danneggiare i denti, le gengive e altri organi dei cani anziani. Rivolgiti al tuo veterinario per conoscere i modi migliori per mantenere una buona igiene orale ed evitare problemi come la gengivite nel cane anziano. Alcuni accorgimenti possono essere:

  • Spazzolare i denti manualmente.
  • Dargli snack masticabili igienizzanti o crocchette appositamente formulate per la pulizia dei denti.
  • Effettuare una pulizia dentale regolare presso il veterinario.

2. Articolazioni rigide o doloranti 

L’artrite cronica è una malattia degenerativa progressiva delle articolazioni che peggiora gradualmente. Possono formarsi calcificazioni attorno alle articolazioni, causa di dolore e rigidità nei movimenti. Se il tuo cane anziano non mangia più come prima o non è particolarmente attivo, non escludere questa possibilità. Qui sotto trovi i sintomi principali della malattia.

I sintomi dell’artrite cronica includono:

  • Attività ridotta
  • Riluttanza a salire le scale
  • Rigidità e difficoltà ad alzarsi dopo il riposo
  • Guaiti e gemiti di dolore
  • Perdita d’appetito
  • Comportamenti aggressivi occasionali (causati dal dolore)

Esistono molti modi per alleviare la sofferenza e trattare l’artrite nei cani anziani:

  • Farmaci antinfiammatori e analgesici
  • Integratori alimentari
  • Fisioterapia, compresa l’idroterapia
  • Perdita di peso
  • Modifiche nell’ambiente in cui vive, come rampe e lettiera imbottita, combinate a massaggi e stimoli mentali

3. Comparsa di noduli e protuberanze

I cani anziani spesso sviluppano strane crescite anomale sulla cute o sottopelle. Non tutti i noduli o le protuberanze portano cattive notizie, ma fai attenzione a dimensioni, forma, colore, consistenza, rossore, ulcere e piagnucolii del cane. Se noti qualcosa di insolito, consulta il tuo veterinario.

4. Declino cognitivo 

Problemi di natura cognitiva o demenza sono malattie progressive che possono cambiare il comportamento del cane anziano. I segni di declino possono includere:

  • Urinare o defecare in casa
  • Disorientamento (per esempio rimanere bloccato in un angolo o non trovare la ciotola del cibo)
  • Più richieste di attenzione del normale
  • Insonnia notturna e sonnolenza diurna
  • Disinteresse verso i giocattoli e l'attività fisica
  • Irrequietezza e irritabilità
  • Abbaio e lamenti, spesso in momenti inaspettati
  • Ansia, soprattutto da separazione
  • Appetito ridotto

Non c'è cura per il declino cognitivo, ma lo si può gestire con accorgimenti alimentari e con farmaci, quindi ti consigliamo di rivolgerti al tuo veterinario. È anche molto importante:

  • Portare fuori il cane più spesso o preparare un’area riservata ai suoi bisogni.
  • Dargli stimoli mentali.
  • Seguire una routine fissa ogni giorno per farlo sentire al sicuro.
  • Evitare le scale ove possibile, soprattutto in caso di artrite.

5. Perdita della vista

I cambiamenti causati dall'età negli occhi possono ridurre la vista del tuo cane. Segni comuni di deterioramento visivo includono:

  • Sbattere contro le cose
  • Non trovare la ciotola del cibo o dell’acqua
  • Farsi spaventare facilmente
  • Occhi velati

Gli occhi di molti cani anziani presentano un velo grigio-azzurro nelle pupille che può essere scambiato per cataratte. Si tratta di un cambiamento fisiologico dell’occhio del cane dovuto all’invecchiamento e che, di solito, non influisce affatto sulla sua capacità visiva.

6. Perdita dell’udito

È piuttosto comune per i cani anziani sperimentare un deterioramento delle capacità uditive. Con un po’ di aiuto, i cani sordi possono continuare a vivere una vita piena e felice. Ecco come puoi aiutare il tuo cane se sta perdendo l’udito:

  • Tienilo sempre al guinzaglio fuori casa.
  • Fai sentire la tua presenza quando ti stai avvicinando (per esempio, accendi la luce o calpesta forte con i piedi per farti sentire).
  • Sostituisci i comandi vocali con battiti delle mani e premia il tuo cane quando risponde.

7. Livelli di attività ridotti

I cani anziani possono dormire di più durante il giorno o possono non avere tanta voglia di andare a spasso o giocare come un tempo. Devono comunque restare attivi non solo per evitare il sovrappeso e l’indebolimento muscolare, ma anche per rimanere mentalmente vigili. Ecco come puoi incoraggiare il tuo cane a muoversi:

  • Impara a conoscere i limiti del tuo cane e modifica l'intensità e la durata dell'attività fisica in base alla sua salute.
  • Nuotare è un’ottima attività a basso impatto per i cani anziani.
  • I cani amano le sfide da risolvere usando i sensi, come trovare il cibo nascosto; dai sfogo alla tua creatività e nascondi lo snack preferito del tuo cane dove non se lo aspetta, magari sotto un bicchiere o dentro a un giocattolo.
Condividi su