Master Brand

Alla scoperta delle razze canine: il Cocker Spaniel

Condividi su
Intro Text
Vivace, elegante, dolce, iperattivo e con due irresistibili orecchie pendenti: il Cocker Spaniel è uno dei cani più inconfondibili e amati. Ecco qualche informazione per imparare a conoscerlo meglio.
Content
Image
Alla scoperta delle razze canine- il Cocker Spaniel

Il Cocker Spaniel, o più comunemente cocker, è originario della Britannia, ove già nel XV secolo veniva addestrato dai falconieri per la caccia alla beccaccia. È proprio da questa pratica che prende il suo nome: era infatti chiamato “cocking” Spaniel, da “woodcock hunting” (caccia alla beccaccia). Riconosciuto come razza nel 1892, oggi è presente in due varietà: quella da caccia, più snella e dal pelo meno folto, e quella da esposizione, più robusta e tarchiata.

Oltre che per l’attività venatoria, il Cocker Spaniel è oggi utilizzato anche nel sostegno alle persone audiolese e con disabilità, oltre che nella pet therapy. Ma soprattutto, è il cane da compagnia ideale: è infatti buono ed estremamente intelligente, anche se un po’ impegnativo per quanto riguarda la toelettatura e il suo costante bisogno di attenzioni e attività fisica.

Aspetto fisico e caratteristiche del Cocker Spaniel

Razza di taglia media, il Cocker Spaniel è uno dei cani in assoluto più riconoscibili per via delle sue inconfondibili orecchie lunghe e penzolanti e del suo folto mantello liscio e ondulato di colori diversi, soprattutto fulvo e nero. Pesa tra i 12 e i 14 kg, con un’altezza media di 40 cm, ed è caratterizzato dal tipico torace sviluppato da cane da caccia.

La lunga coda in perenne e gioioso movimento è un’altra delle caratteristiche di questo cane, anche se il Cocker Spaniel rientra nelle pochissime razze per le quali è consentito il taglio a scopo cautelativo, ma solo entro la prima settimana e se il cucciolo è destinato alla caccia. L’utilizzo venatorio deve essere certificato dal padrone attraverso la presentazione di una dettagliata documentazione alle autorità competenti.

Carattere del Cocker Spaniel

Iperattivo, energico, allegro, esuberante, sportivo: sono questi i principali tratti caratteriali del cocker, un autentico concentrato di forza e vitalità. È anche un animale estremamente affettuoso con il proprio padrone e la sua mansuetudine e pazienza lo rendono adatto a vivere in famiglia, anche con bambini, a patto di non subire dispetti o maltrattamenti, che mal sopporta.

Per indole, il Cocker Spaniel vuole essere sempre al centro dell’attenzione, si muove molto e ama stare in compagnia. Se trascurato o lasciato a casa da solo troppo a lungo o troppo spesso, può soffrire di ansia da separazione e deprimersi.

Cura e alimentazione del Cocker Spaniel

Per le sue caratteristiche fisiche da cane da caccia e per il suo temperamento vivace, il Cocker Spaniel è naturalmente più a suo agio in una casa di campagna. Tuttavia, può essere compatibile anche con la vita in un appartamento di città, a condizione che gli sia permesso di sfogare la propria vitalità in un giardino di proprietà o attraverso frequenti e lunghe passeggiate all’aperto. Per questo motivo, non è un cane indicato per un padrone solitario, sedentario o pigro ma è perfetto per chi fa sport (è un ottimo compagno di jogging) o per gli anziani amanti delle camminate.

Dal punto di vista del mantello, il Cocker Spaniel è sicuramente una delle razze che richiedono più cure. Il suo pelo tende infatti a intrecciarsi, arruffarsi e infeltrirsi e va dunque sottoposto a toelettature regolari, sia presso uno specialista che a casa. Una delle cose importanti da sapere è che d’estate il cocker non va rasato con l’intenzione di tenerlo fresco: il pelo rappresenta infatti un’intercapedine isolante anche contro il caldo ed eliminarlo può creare dei problemi all’animale. Per quanto invece riguarda la pulizia, un bagnetto al mese e una spazzolata completa al ritorno da ogni passeggiata sono più che sufficienti.

Circa l’alimentazione del Cocker Spaniel, è importante sapere che, per via della sua iperattività, questo cane ama molto mangiare; se non si fa attenzione a somministrargli la quantità corretta di calorie, può diventare sovrappeso o addirittura obeso, con conseguenti problemi di salute (difficoltà cardiache e respiratorie in primis). Va dunque abituato sin da cucciolo a nutrirsi con cibi bilanciati e selezionati, formulati non solo per evitare di appesantirlo ma anche per salvaguardare le condizioni del pelo e la sua salute digestiva e dentale. 

Condividi su