Master Brand

Alla scoperta delle razze canine: il Chihuahua

Condividi su
Intro Text
Minuscolo, vivace, intelligentissimo e un po’ viziato. Sono queste in breve le principali caratteristiche del Chihuahua, una delle razze canine da compagnia più diffuse al mondo. Ecco qualche informazione per imparare a conoscerlo meglio.
Content
Image
Alla scoperta delle razze canin- il Chihuahua

Il Chihuahua è la razza di cane più piccola al mondo e probabilmente anche la più antica. Prende il nome da una regione del Messico settentrionale ma la sua origine viene fatta mitologicamente risalire all’epoca degli Aztechi: alcune leggende sostengono addirittura che la particolare forma del suo cranio, con la caratteristica mallera (il punto in cui le ossa non sono pienamente saldate), permettesse al Chihuahua di comunicare direttamente con le divinità!

Si è diffuso in Europa molto tardi, alla fine del XIX secolo, ma ha raggiunto quasi subito un’enorme popolarità come cane da compagnia e oggi fa parte delle razze più allevate al mondo. Pur non essendo un cane da guardia (non potrebbe esserlo, viste le dimensioni), il Chihuahua ha tuttavia un udito finissimo che lo porta ad abbaiare insistentemente a ogni minimo rumore, spinto anche dal forte istinto di protezione che ha verso il proprio padrone. È dunque a tutti gli effetti un “cane da allarme”.

Aspetto fisico e caratteristiche del Chihuahua

Come già detto, il Chihuahua è il più piccolo cane esistente sul pianeta, con un’altezza media di 20 centimetri e un peso compreso tra 1,5 e 3 kg. Il suo fisico però è molto proporzionato, compatto e robusto, ricoperto da pelo (corto o lungo, a seconda della varietà) di varie tonalità di colore: fulvo chiaro, sabbia, marrone, argento e blu acciaio, con o senza pezzature.

Altra caratteristica del Chihuahua è il cranio rotondo, a forma di mela, con occhi grandi e sporgenti dall’espressione molto dolce, presente e riflessiva. Le orecchie sono grandi e dall’attaccatura bassa e le estremità arrotondate, mentre la coda può essere dritta, a semicerchio o (nei soggetti a pelo lungo) a pennacchio.

Carattere del Chihuahua

Cane da compagnia ideale per la vita in appartamento, nonostante le dimensioni il Chihuahua ha in realtà un carattere molto forte, indipendente e coraggioso, capace sì di stringere un legame stretto con il proprio padrone ma anche di cercare di imporre costantemente la sua volontà, esercitando tutto il proprio irresistibile ascendente. Ama il gioco, ma soprattutto essere viziato e stare in braccio. Non deve tuttavia essere assecondato troppo, poiché rischia di diventare egoista e difficile da gestire.

Generalmente calmo e pacato, con gli altri cani il Chihuahua ha un atteggiamento poco socievole che spesso lo spinge a inveire contro soggetti molto più grandi di lui, mentre è molto docile e affettuoso con quelli della sua razza e, se abituato da piccolo, anche con i gatti, che considera parte del branco. Lo stesso vale per i membri della famiglia, i cui umori e stati d’animo percepisce e interiorizza molto facilmente. Come avviene ad altri cani di piccolissima taglia, la sua sensibilità lo spinge a manifestare l’eccitazione o il nervosismo tremando vistosamente e abbaiando in modo incessante.

È in ogni caso opportuno valutare attentamente se introdurlo in una casa ove siano presenti dei bambini, soprattutto se piccoli, poiché a causa delle sue dimensioni e del suo aspetto possono essere portati a trattarlo come un giocattolo, con il rischio di calpestarlo, manipolarlo con eccessiva veemenza o farlo cadere involontariamente.

Cura e alimentazione del Chihuahua

Il Chihuahua è molto semplice da gestire poiché, oltre a richiedere pochissimo spazio ed essere poco costoso da mantenere, è un cane molto adattabile e può essere portato ovunque. Per la sua dimensione ridottissima è peraltro accettato in quasi tutti i luoghi pubblici, nelle strutture ricettive (hotel, ristoranti, bar) e sui mezzi di trasporto.

È un cane molto intelligente e dotato di una memoria eccellente, due qualità che lo rendono facile da addestrare, una pratica utile per minimizzarne gli atteggiamenti naturalmente aggressivi ma soprattutto per limitarne l’ego.

Benché ami gli agi della vita domestica e i vizi del padrone, ha tuttavia bisogno di fare molta attività fisica, possibilmente evitando i climi rigidi, che mal sopporta.

Per quanto riguarda l’alimentazione, cosa mangiano i Chihuahua? È importante somministrare dei cibi appositamente studiati per la loro taglia piccola, la loro dentizione e il loro fabbisogno metabolico, evitando di nutrirli in modo eccessivo (due pasti giornalieri sono più che sufficienti) e soprattutto di dare stuzzichini e bocconcini fuori pasto, che il cane tende a estorcere al padrone con i suoi sguardi imploranti. Per un animale della sua stazza, infatti, spesso un piccolo boccone fornisce l’apporto di un pasto, con un conseguente rischio di sovralimentazione e obesità.

Condividi su