Master Brand

Alla scoperta delle razze canine: l’Akita Inu

Condividi su
Intro Text
Razza di taglia grande di origine nipponica, l’Akita Inu è un cane possente, intelligente e sensibile, considerato un simbolo di fedeltà e lealtà. Ecco qualche informazione per imparare a conoscerlo meglio.
Content
Image
Alla scoperta delle razze canine- l’Akita Inu

Gli antenati di questo cane vivevano nelle aree montane e rurali della prefettura di Akita, in Giappone, dove fra il 1630 e il 1870 furono massicciamente utilizzati come cani da caccia e da guardia e come animali da combattimento. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, la razza Akita è stata introdotta in Occidente, ove si è affermata prima come cane da salvataggio e lavoro e successivamente come animale da compagnia.

Ne esistono di due categorie: l’Akita americano, proveniente dalla linea di sangue dewa, e l’Akita Inu, derivante dalla linea di sangue ichinoseki e protetta come bene storico nazionale giapponese. È questa variante che, grazie ad “Hachiko – Il tuo migliore amico”, film del 2009 interpretato da Richard Gere, di recente è diventata particolarmente nota e un simbolo universalmente riconosciuto della fedeltà canina.

Aspetto fisico e caratteristiche dell’Akita Inu

L’Akita Inu è un cane di grossa taglia dalle caratteristiche morfologiche simili e quelle degli spitz asiatici: massiccio, forte, alto, proporzionato, con un’ossatura robusta. Il maschio ha un’altezza media di 67 cm e un peso compreso tra 48 e 64 kg, mentre la femmina arriva a 61 cm di altezza per un peso massimo di 40 kg.

Il corpo è ricoperto da un caratteristico pelo diritto ruvido di colore fulvo chiaro, rossiccio, sesamo, tigrato e bianco con porzioni bianche ai lati del muso, sulle guance, sulla mascella, all’interno delle zampe, sul petto e sulla coda. Quest’ultima è tenuta sempre arrotolata sul dorso, a eccezione di quando l’animale ha paura, non gradisce un odore o fa festa al proprio padrone.

Un’altra caratteristica dell’Akita Inu è la sua espressione molto particolare, simile a un sorriso o a una smorfia beffarda. L’effetto è aumentato dagli occhi, che hanno un aspetto dolce e furbo per via della forma quasi triangolare.

Carattere dell’Akita Inu

Il carattere dell’Akita Inu è pieno di sfaccettature; può alternare momenti di estrema riservatezza e fierezza (specialmente con gli estranei) ad altri di dolcezza, sensibilità e amore per le coccole. Infatti, pur mantenendo il proprio aplomb, ama la compagnia della famiglia di adozione, bambini inclusi.

Il maschio dell’Akita Inu non tollera molto la presenza di altri cani, in particolare se dello stesso sesso, e va dunque educato fin da piccolo alla socializzazione. A proposito di educazione, è importante sapere che, poiché l’Akita Inu non è un animale da branco, è per natura molto testardo e difficilmente si lascia convincere a fare ciò che non vuole. È dunque necessario conquistarlo e guadagnarsi la sua ammirazione.

Cura e alimentazione dell’Akita Inu

L’Akita Inu è un cane adatto esclusivamente a padroni con una certa esperienza con le razze dominanti di grossa taglia e con molto tempo da dedicare all’attività fisica, alla socializzazione e all’addestramento, che deve essere sempre impartito in modo autorevole ma affettuoso, mai eccessivamente duro.

Compatibile con la vita sia di città che di campagna, l’Akita Inu può stare in un appartamento, a condizione che quest’ultimo sia sufficientemente grande e dotato di un giardino solidamente recintato: necessita infatti di fare esercizio fisico all’aperto almeno tre volte al giorno. Se in famiglia vivono dei bambini, è opportuno che siano educati a rispettare l’animale e a non importunarlo mentre dorme o mangia. Dal punto di vista della cura ordinaria, è necessario prendersi cura del pelo, che l’Akita Inu perde in abbondanza, utilizzando regolarmente un’apposita spazzola.

L’Akita Inu è un cane molto robusto con un’aspettativa media di vita di 13 anni e buone condizioni di salute generale.

L’alimentazione dell’Akita Inu deve essere bilanciata e prevedere un apporto corretto di proteine, carboidrati, Omega 6/3 e acidi grassi a supporto e protezione della sua pelle chiara.

Condividi su