Master Brand

Alla scoperta delle razze feline: il siamese

Condividi su
Intro Text
Elegante, sinuoso, estroverso, comunicativo e dall’aspetto inconfondibile: la razza siamese è una delle più conosciute e amate in tutto il mondo. Scoprine tutte le caratteristiche e qualità in questa breve panoramica.
Content
Image
siamese

La razza siamese è una delle più facilmente riconoscibili, grazie soprattutto ai bellissimi occhi azzurri a mandorla e alle zone più scure del manto in corrispondenza del muso, della punta delle orecchie, delle zampe e dell’estremità della coda. Originario dell’antico Siam (l’attuale Thailandia), questo gatto è approdato in Europa nel XIX secolo in una versione dai lineamenti più spigolosi e dal mantello più scuro, che poi si è raffinata con le successive selezioni.

Grazie alla sua personalità estroversa, chiassosa e altamente comunicativa, il siamese convive da secoli con l’uomo, con cui adora “chiacchierare” e da cui non ama separarsi. Si può dire che sia il gatto d’appartamento perfetto, tanto è rassicurato dalla routine e gratificato dalla stabilità dell’ambiente domestico. Un gatto siamese è molto felice di ricambiare con affetto e amore le attenzioni e gli stimoli che riceve dal suo padrone.

Image
siamese cats

Aspetto fisico e tipi di gatti siamesi

Come si è detto, il siamese deve la sua enorme popolarità all’aspetto davvero inconfondibile: corpo snello e flessuoso, occhi azzurri intensi, mantello corto lucido a tinta unita a eccezione di alcune porzioni ben precise (muso, orecchie, zampe e coda) di colore più scuro, variabile dal rosso al blu, fino al cioccolato.

In realtà, per quanto riguarda il colore di base esistono parecchi tipi di gatti siamesi: la gamma va dal gatto siamese nero al gatto siamese bianco (bianco-ghiaccio o bianco-avorio), passando per esemplari di colore marrone scuro (foca), marrone caldo (cioccolato), blu e lilla. Tutti presentano gli accenti di colore diverso nei punti già citati, che compaiono solo verso il primo anno di età: infatti, i cuccioli dei gatti siamesi nascono quasi completamente bianchi.

Il siamese è un gatto di taglia media, muscoloso e agile, reso particolarmente elegante da un collo lungo e slanciato, da zampe sottili e da una coda molto lunga. Ha orecchie grandi e a punta. Il maschio pesa mediamente 4 kg, mentre la femmina intorno ai 3 kg.

Carattere e comportamento del gatto siamese

Il siamese è un gatto dalla personalità molto spiccata, un mix di intelligenza, affettuosità, curiosità, amore per il gioco e soprattutto tanta voglia di “conversare” con gli esseri umani. Per questo il comportamento del gatto siamese è altamente compatibile con la vita in famiglia, purché i suoi membri siano disposti a dargli ascolto, attenzioni e tante coccole, ma anche a tollerare le sue frequenti incursioni negli armadi e nei cassetti.

Si tratta infatti di un animale estremamente curioso, desideroso di interagire con l’ambiente che lo circonda e di giocare con le persone (in particolare i bambini), gli oggetti e gli altri animali (a eccezione di altri siamesi, che mal sopporta). È insomma un compagno impegnativo, che non ama restare da solo troppo a lungo, ma anche molto gratificante e appagante, specialmente per padroni pazienti, tolleranti e disponibili.

Alimentazione e cura del gatto siamese

Il gatto siamese non richiede particolari cure: può arrivare a vivere anche 20 anni con le giuste attenzioni e un’alimentazione corretta, che deve essere equilibrata e variegata e includere carne e pesce, di cui questo gatto è particolarmente ghiotto.

La toelettatura del gatto siamese è invece molto semplice: per mantenere lucido e liscio il mantello è sufficiente il passaggio di un panno inumidito, combinato a una bella spazzolata una volta alla settimana. Per il resto, da bravo gatto a pelo corto, il siamese provvede da solo alla propria pulizia.

Tags
Condividi su