Master Brand

Come insegnare al gatto a usare la gattaiola

Condividi su
Intro Text
Alcuni gatti imparano subito a usare la gattaiola, ma ad altri serve un po’ di incoraggiamento, addestramento e tanta pazienza.

I mici sono animali curiosi per natura e molti di loro capiscono subito e senza particolari difficoltà come funziona una gattaiola. Ma sono anche animali diffidenti e non amano i cambiamenti nel loro territorio e una nuova gattaiola può essere ricevuta con circospezione. Per educare un gatto reticente a usarla bisogna essere un po’ insistenti.

I gatti, la quintessenza dell’indipendenza, spesso amano starsene fuori casa ed essere liberi di andare e venire a loro piacimento. Una gattaiola è quindi un’ottima soluzione, anche se magari all’inizio dovrai aiutare il tuo micio a superare la sua diffidenza affinché possa godere appieno di tutti i vantaggi che offre questa nuova aggiunta alla porta di casa.
Content
Image
Un gatto norvegese delle foreste passa attraverso una gattaiola

Come insegnare al gatto a usare la gattaiola

Se la gattaiola viene accolta con diffidenza, devi armarti di pazienza e addestrare il gatto a usarla. È fondamentale che il tuo micio non la associ a stress o emozioni negative, quindi non obbligarlo a usarla per forza.

Principalmente, si tratta di fargli capire due cose:

  1. La gattaiola gli permette di entrare e uscire dalla casa da solo.
  2. Deve spingerla per aprirla.

Il modo migliore per incoraggiare un gatto restio a usare la sua gattaiola è affrontare questi due punti uno alla volta.

1. Fai capire al gatto che la gattaiola permette di entrare e uscire 

All’inizio tieni la gattaiola sempre aperta con un adesivo o una cordicella. In questo modo il tuo gatto può vedere chiaramente fuori. Di per sé, questo potrebbe essere sufficiente per motivarlo a passare attraverso l’apertura e uscire.

Se non lo fa spontaneamente, esci fuori solamente tu e chiamalo incoraggiandolo a passare nell’apertura della gattaiola. Fargli vedere che dall’altra parte lo aspetta il suo snack preferito può essere un incentivo in più. Se questo espediente non funziona, è ora di chiamare i rinforzi e chiedere aiuto a una seconda persona (preferibilmente qualcuno che il tuo gatto conosce e di cui si fida).

Il tuo allenatore in seconda deve collocare con gentilezza il tuo gatto davanti alla gattaiola aperta mentre tu ti posizioni dall’altro lato e, attraverso l’apertura, gli offri un delizioso snack. In questo modo il gatto inizia ad associare la gattaiola a qualcosa di positivo. Lentamente ma inesorabilmente, il tuo gatto si recherà nei paraggi della gattaiola per ottenere i suoi snack preferiti e prima o poi riuscirai a farlo passare. Ricordati di premiare ogni progresso e di ripetere questo esercizio in entrambe le direzioni della gattaiola (da dentro a fuori e da fuori a dentro).

2. Insegna al tuo gatto ad aprire la gattaiola

Ora è arrivato il momento di addestrare il gatto ad aprire la gattaiola autonomamente. Per prima cosa aggiungi una molletta o qualcosa di simile alla parte mobile per evitare che si chiuda completamente. In questo modo il tuo gatto potrà continuare a vederti dall’altro lato della gattaiola. Offrigli il suo cibo preferito e chiamalo attraverso l’apertura, in questo modo il gatto imparerà a usare la testa o la zampa per spingere la gattaiola e aprirla se vuole raggiungere il cibo.

Quando il gatto si mostra sicuro nel passo precedente, rimuovi la molletta in modo che la gattaiola si chiuda completamente e continua l’esercizio in entrata e in uscita, ricordandoti sempre di premiare ogni progresso o tentativo andato a buon fine.

Infine, per proteggere la tua casa ed evitare che entrino ospiti indesiderati o che il tuo gatto porti dentro le sue prede, considera la possibilità di limitare l’uso della gattaiola solo per uscire di casa ma non per entrare.

Condividi su