Master Brand

Come insegnare al cane a nuotare

Condividi su
Intro Text
Nuotare è un’abilità importante per i cani perché permette loro di sentirsi sicuri e divertirsi in acqua. Scopri come insegnare al cane a nuotare seguendo i nostri consigli.
Content
Image
Muso di un cane bagnato

“Il mio cane saprà nuotare?”. È una domanda che i proprietari si fanno spesso, soprattutto se il loro stile di vita include una piscina in giardino, passeggiate in riva al mare o gite al lago. Sapere come insegnare al cane a nuotare può quindi esserti molto utile. Ecco alcuni consigli che ti aiuteranno a farlo in modo sicuro e divertente.

Inizia in un ambiente controllato 

È fondamentale iniziare nell’ambiente giusto. Se nella tua zona esistono centri canini che offrono lezioni di nuoto per cani, è sempre meglio rivolgersi a dei professionisti.

I benefici per il tuo cane

Il nuoto per cani è un ottimo esercizio a basso impatto, ideale anche per i cani che hanno subito lesioni in passato. Tuttavia, se il tuo amico a quattro zampe non sa ancora nuotare, stare in acqua potrebbe causargli uno stato di panico, con conseguenze che potrebbero essere pericolose. Le lezioni di nuoto per cani permettono loro di sentirsi calmi e sicuri in acqua e aiutano anche a migliorare flessibilità e mobilità. Nuotare è anche un modo eccellente di far fare esercizio al tuo cane, di aiutarlo a riabilitarsi da una lesione e di evitare lesioni future.

Un buon consiglio

Il tuo cane dovrebbe iniziare l’addestramento in un ambiente controllato come una piscina per cani, dove non ci sono correnti né onde. È bene posizionare un oggetto facilmente visibile (come un ombrellone o un vaso con una pianta) vicino all’uscita della piscina in modo che il cane possa trovarla senza difficoltà: infatti i cani non riescono a vedere oltre il bordo della piscina e possono sentirsi disorientati senza un punto di riferimento. Una rampa di accesso alla piscina, anziché una scala, è anche molto più facile da usare per i cani.

Sii paziente e continua a incoraggiare e premiare gli sforzi del tuo cane. Potrebbero volerci cinque o sei lezioni prima che si senta completamente a suo agio in acqua.

Nuotare in casa

I benefici per il tuo cane

Le piscine pubbliche per cani sono ancora piuttosto rare, mentre le case con piscina privata sono in continuo aumento. La piscina in giardino è un rischio per il tuo cane se non sa nuotare, visto che potrebbe finirci dentro giocando o accidentalmente e tu non puoi essere sempre presente per soccorrerlo. Recintare la piscina può aiutare a impedire che questo accada, ma un incidente può sempre succedere e avere conseguenze anche fatali. Per questo è opportuno insegnare al tuo cane a nuotare e, al contempo, monitorare l’accesso e l’uso della tua piscina.

Un buon consiglio

Abitua il tuo cane all’acqua gradualmente: lascia che segua il suo ritmo. Non obbligarlo e non metterlo in acqua all’improvviso: potrebbe spaventarsi e rimanere traumatizzato per sempre.

Se conosci qualcuno con un cane che sa nuotare, organizza un’uscita insieme: il tuo cane potrebbe sentirsi più motivato vedendo un suo simile divertirsi in acqua. Ma resta sempre nei paraggi per aiutarlo in caso di difficoltà.

Un’attività gratificante per tutti

Nuotare può diventare un’esperienza molto appagante sia per il tuo amico a quattro zampe che per te.

I benefici per il tuo cane 

Il nuoto per i cani può essere molto divertente. Molti cani lo sanno fare per istinto, ma altri devono imparare. Quando avrai la certezza che il tuo cane ha imparato a nuotare, sarete in grado di trascorrere molte ore felici insieme. Il nuoto è infatti un’ottima attività ricreativa e un eccellente esercizio fisico, sport o riabilitazione.

Un buon consiglio

Insegnare al tuo cucciolo a nuotare è più facile con l’aiuto di un’altra persona: il tuo aiutante può stare a bordo piscina con il cucciolo mentre tu entri in acqua in direzione opposta. Poi chiama il cucciolo e attira la sua attenzione con del cibo o un giocattolo. A questo punto il tuo aiutante lascerà andare il cane (per essere più sicuri potete usare un guinzaglio estensibile), che correrà verso di te e sarà obbligato a nuotare per raggiungerti. Quando ci riesce, premialo. Più il tuo cane farà pratica, più si abituerà a stare in acqua.

Vai a piccoli passi

Il nuoto per cani è un’attività che va presa un passo alla volta, preferibilmente da quando il cane è ancora cucciolo, e offre molti benefici quando il tuo migliore amico diventa più anzianotto.

I benefici per il tuo cane

Nuotare è una forma di esercizio molto salutare per i cani perché li mantiene in forma senza sforzare le articolazioni e le ossa. È quindi particolarmente indicato per i cani più anziani. Nuotare regolarmente aiuta anche i nostri amici a quattro zampe a mantenere la linea grazie all’esercizio costante.

Un buon consiglio

È meglio addestrare un cane a nuotare quando è ancora cucciolo, avendo premura di garantire sempre la sua sicurezza. Quando il tuo cane sta imparando a nuotare, è consigliabile entrare in acqua insieme a lui.

Il contatto con l’acqua deve essere graduale: all’inizio si bagnerà solo fino alle zampe e le prime sessioni dovranno essere molto brevi. È anche importante mostrargli tutto il tuo incoraggiamento.

Sii presente

Sembra ovvio, ma nell’addestrare un cane a nuotare è importantissimo che il proprietario sia presente in ogni momento.

Un buon consiglio

Un giubbotto di salvataggio è piuttosto utile all’inizio, in quanto aiuterà il tuo cane a stare a galla durante l’addestramento. Un collare e un guinzaglio estensibile possono anche aiutarti a guidare il cane in acqua.

Addestrare un cane a nuotare può sembrare difficile, ma serve a mantenerlo in salute e al sicuro anche in acqua. Inoltre, è un nuovo modo di divertirti insieme al tuo migliore amico: passerete molte ore indimenticabili sguazzando nell’acqua, soprattutto in estate.

Condividi su